Curiosità (buono a sapersi)


E finalmente.. ho trovato un personaggio famoso originario della Tunisia!!!

Si tratta di Abdellatif Kechiche, attore, regista e sceneggiatore tunisino!! Detto così il suo nome non risuonerà famigliare a tutti, ma soprattutto come regista ha realizzato 3 film molto conosciuti che hanno ricevuto importanti riconoscimenti a livello europeo!!

  • Nel 2007 Cous cous (La graine et le mulet), forse il più conosciuto, che ha vinto il Premio Louis-Delluc, premio speciale della giuria e Leone d’Argento ex-aequo per Cous cous al Festival del Cinema di Venezia.

Non ne conoscete e/o non ne avete visto neanche uno?! Non vi resta che noleggiatevi il dvd!  Io lo farò al più presto, così saprò dirvi cosa ne penso!!! Le recensioni, che potrete consultare tramite Mymovies.it comunque ne parlano molto bene!!! 🙂

Annunci

Oggi vi propongo Nicolas Fauquè, fotografo francese che vive da molti anni in Tunisia, autore di numerose opere fotografiche e articoli specializzati per riviste Europee sul paese Nordafricano.

E’ molto carino soprattutto il Tunisia Daily Photo, il blog in cui Nicolas pubblica ogni giorno una foto che ‘spiega’ la “Tunisia per immagini, per una visione quotidiana di una realtà a metà tra tradizione e modernità”.

Nicolas ha anche altri 2 siti: Image de Tunisie, che è una raccolta di foto sempre sulla Tunisia catalogate per città, regione, storia, arte, architettura, ecc.; il sito personale che, per chi è interessato, raccoglie tutti i lavori pubblicitari e non del fotografo. 

Siccome alcuni hanno ‘protestato’ 😉 dicendomi che le canzoni arabe sono tutte canzoni d’amore a ritmo lento, ecco la mia smentita!! (e comunque vedi a tal proposito anche il post precedente su Tafkarinas!!!)

Cheb Khaled & Cameron Karia – Henna

Oggi sarò la promotrice ( 🙂 ) di una notizia che interesserà a tutti gli immigrati che vivono in Italia.. infatti ho appena appreso che Mediaset ha acquisito il 25% di Nessma Tv, canale satellitare con sede a Tunisi visto, oltre che in Tunisia, in Algeria, Libia e Marocco che appartenente al gruppo Karoui&Karoui World; raggiunge ad oggi oltre 7,5 milioni di famiglie.

Presto sarà visibile via satellite anche nell’Europa mediterranea e quindi anche in Italia, dove la comunità maghrebina conta circa 10 milioni di persone. Saremo tutti più contenti… 😉

Tra le tante belle e nuove esperienze che potrete vivere durante un viaggio in Tunisia, una delle più suggestive sarà sicuramente quella di sedersi in uno dei tanti bar o caffè, e mentre chiaccherate con i vostri amici, bere del the alla menta e rilassarvi piacevolmente fumando il narghilè.

Il narghilè, conosciuto anche come shisa, pipa ad acqua o hookah, è uno dei più comuni ed interessanti passatempi del mondo arabo.

Ma cos’è la Shisha/Narghilè? Il narghilè si compone di 3 parti: un’ampolla di vetro alla base (a volte può essere d’argilla o di ottone), riempita d’acqua, la parte alta con il braciere per tabacco e carbone e il tubo attraverso cui passa il fumo. In una shisha il tabacco viene mescolato a delle melasse al sapore di frutta e fumato in una pipa ad acqua. Il piacere di questa fumata deriva dal suo singolare sapore e dal piacevole senso di relax che ne consegue. Il tabacco aromatico più comune è quello alla mela, seguito da fragola, ananas, albicocca, uva, rosa e menta; questo viene deposto nel braciere che si trova nella parte alta e ricoperto con della carta stagnola sui cui vengono praticati dei piccoli fori. L’ampolla di vetro viene riempita d’acqua e collegata al tubo attraverso cui si aspira il fumo. Il carbone ardente viene deposto sulla carta stagnola. 

Una fumata con la pipa ad acqua può durare da mezz’ora ad un’ora e l’usanza prevede il passaggio della pipa da persona a persona quando si fuma.

La prima volta che ho provato a fumare è stata un pò traumatica perchè avevo tirato troppo (e quindi mi stavo affogando 🙂 )..però quando impari diventa un passatempo..e non fa male come le sigarette normali!!!

Da provare assolutamente!!!

Hadj Brahim Khaled nato nel 1960 è un cantante algerino, conosciutissimo in Tunisia, in tutto il mondo arabo e anche molto famoso in Europa di pop raï, genere musicale in cui si comprende la tradizionale musica algerina contaminata da elementi occidentali che la rendono più commercializzabile. All’inizio della sua carriera utilizzò anche il nome d’arte di Cheb Khaled («il giovane Khaled»).
I testi si alternano tra la prima e la seconda lingua algerina/tunisina, il francese importata con la colonizzazione, e l’arabo.

Questa è la sua canzone più conosciuta e (secondo me) più bella in assoluto!!!

Aicha

 

TESTO ORIGINALE

 

Comme si je n’existais pas
Elle est passée à coté de moi
Sans un regard, reine de Saba
J’ai dit :Aicha prends tout est pour toi

Voici les perles les bijoux
Aussi l’or autour de ton cou
Les fruits bien murs au gout du miel
Ma vie Aicha, si tu m’aimes

J’irai où ton souffle nous ammene
Dans les pays d’hivoire et d’Hebane
j’effacerai tes larmes, tes peines
Rien n’est trop beau pour une si belle

RIT. Aicha Aicha ecoute moi
Aicha Aicha, regarde-moi
Aicha Aicha reponds-moi

Je dirai les mots des poemes
Je jouerai les musiques du ciel
Je prendrai les rayons du soleil
Pour clairer tes yeux de Reine

RIT….

 

Elle a dit “Garde tes tresors”
Moi je veux mieu que tout ca
Des barreaux forts, des barreaux meme en or
je veux les memes droits que toi
Et du respect pour chaque jour

Moi je ne veux que de l’amour
Comme si je n’existais pas…

 

Versi in arabo

hathi sayidt hayati wa hobbi
inti 3omri w inti hayati
tamaneyt ‘n ma a3eesh ma3ak gheir inti

Aicha Aicha ecoute moi
Aicha Aicha ana abghik
Aicha Aicha nmout 3aleyk
Aicha Aicha reponds-moi
Ya leili

TRADUZIONE IN ITALIANO

 

Come se non esistessi

lei mi è passata accanto

senza nemmeno uno sguardo, regina di Saba

Ho detto: Aicha prendi, è tutto per te

 

Ecco qui le perle e i gioielli

anche l’oro intorno al tuo collo

I frutti ben maturi al gusto di miele

La mia vita Aicha, solo se tu mi ami

 

Andrò dove il tuo respiro ci conduce

nei paesi dell’avorio e dell’ebano

e cancellerò le tue lacrime e le tue pene

Niente è troppo bello per una donna così bella

 

RIT: Aicha Aicha ascoltami

aicha aicha guardami

aciha aicha rispondimi

 

Io canterò le parole delle poesie

Suonerò le musiche dei cieli

catturerò i raggi del sole

per rischiarare i tuoi occhi di Regina

RIT…

 

Lei ha detto “conserva i tuoi tesori”

Io voglio qualcosa di meglio che tutto questo

delle sbarre forti, delle sbarre anche in oro

io voglio gli stessi tuoi diritti

e il rispetto ogni singolo giorno

 

Io ti desidero Aicha e sto morendo per te

questa è la donna della mia vita nonchè il mio amore

 

Versi in arabo

Io non voglio che dell’amore..

tu sei la mia longevità e la mia vita

 

Aicha Aicha ascoltami

Aicha Aicha ti voglio

Aicha Aicha sto morendo per te

Aicha Aicha rispondimi

Oh notte

 

Sono sale, silicio e cloruro di sodio che calcificando alle altissime temperature dello Chott El Jerid (l’enorme lago salato nel sud della Tunisia), danno forme bizzarre a queste magnifiche sculture naturali chiamate per l’appunto ‘ROSE DEL DESERTO’.

Normalmente sono color sabbia ma possono assumere anche delle variazioni di colore sul verde.

 

Guardate qui che belle che sono…

 

Pagina successiva »