Il caldo si avvicina con la primavera e l’estate, così ho pensato di dedicare questo post su una cosa che sarà molto utile soprattutto a noi ragazzuole..ma non vi anticipo nulla.. il tema è: CERETTA!!!

La ricetta tunisina e’ antichissima e veramente strepitosa..addirittura le moderne cerette industriali si ispirano a questa!! Molto più economica di quelle preconfezionate e inoltre ecologica, ha ingredienti semplici e facilmente reperibili ma richiede un po’ di pratica nella lavorazione, soprattutto per raggiungere la giusta consistenza: non c’è da disperarsi, dopo qualche tentativo fallito (che potrete mangiare siccome è un impasto commestibile) si acquisce l’esperienza e la competenza necessaria a realizzare la ceretta.

Io ci son riuscita dopo la 2 volta..non così difficile no?! :)) Ecco a voi la ricetta!!!

Ingredienti: 1 bicchiere di zucchero, ½ bicchiere (o poco più) di succo di limone.

Preparazione: mettere lo zucchero in un pentolino e farlo fondere a fuoco lento, mescolando. Cuocere aggiungendo poco alla volta il succo di limone, e lasciar bollire 1-2 minuti, fino a quando il composto sarà diventato rosso – marrone e con la consistenza di un caramello “morbido”, senza grumi. Lasciar raffreddare pochi istanti e travasare il composto in uno stampino di plastica (o di carta stagnola). Una volta raffreddata, la ceretta ottenuta dovrà avere una consistenza “gommosa”.

Ecco come dovrebbe sembrare per essere in giusta consistenza!Ecco come dovrebbe almeno sembrare per essere sulla buona strada!

Si utilizza in questo modo: si prende un piccolo pezzo di impasto con un cucchiaino ancora caldo/tiepido (non troppo o rischiate di bruciacchiarvi!) e si manipola con le mani fino a quando si ottiene una “palletta” abbastanza morbida da essere spalmata. La palletta va stesa con la mano sulla parte da depilare e poi strappata direttamente dal basso verso l’alto con gesti rapidi (per non disfarsi la consistenza deve essere abbastanza soda e gommosa) ripiegando sempre la striscia dopo lo strappo così da riformare la palletta, con un movimento simile a quello che si usa per impastare. Si cambia la palletta dopo qualche strappo (anche perchè sarà bella piena di peluzzi!! 😉 ) e si continua così fino alla fine della zona trattata!
Rispetto alla ceretta tradizionale è leggermente meno dolorosa, ha un effetto levigante e -strano ma vero- ritarda la crescita dei peli. Essendo una ceretta a freddo, ha il vantaggio di non irritare la pelle e di non disturbare troppo i capillari.

Ragazze, all’opera!! 

E mi raccomando, fatemi sapere come vanno i vostri tentativi!!