BOUZZA (in brevissimo) = crema dolce di noci.

 

IL CONSIGLIO DELL’ESPERTA (io come sempre!!!): I don’t like this!!!

Gnam Gnam!!!

BAKLAVA (in breve) = pasta sfoglia farcita con nocciole e cosparsa di sciroppo di miele.

 

IL CONSIGLIO DELL’ESPERTA: buonini..pesantissimi ma mangiabili!!!

Gnam Gnam!!!

MAKROUD (in breve) = dolce tipico di Kairouan (città santa della Tunisia) a base di datteri, miele e pasta frolla dolce

 

IL CONSIGLIO DELL’ESPERTA: come preannunciato in un post precedente…non mi piacciono i dolci tunisini! Da provare comunque!!

Gnam Gnam!!!

GHARAIBA (in breve) = pasta frolla color marrone scuro molto pesante poiché piena di zucchero e mandorle.

 

IL CONSIGLIO DELL’ESPERTA (io come sempre!!!): la gharaiba assomiglia lontanamente alla “torta brislona” in fatto di consistenza, il sapore è buono ma è pesantissima… da provare per credere!!!

Gnam Gnam!!!

E anche per quel che riguarda la pasticceria in generale, in Tunisia c’è una grande tradizione per i dolci.

Non sempre incontrano il gusto del nostro palato poiché la maggiorparte sono a base di mandorle, miele e datteri.

 

ASSIDA = tipico budino dolce a base di nocciole e pinoli tritati

 

 

IL CONSIGLIO DELL’ESPERTA: in questo caso non mi sarà facile essere obiettiva… i dolci tunisini proprio non mi piacciono..non vado matta per il miele e odio i datteri! Ho provato (sotto costrizione 😉 ) l’assida che non sarebbe neanke troppo malvagio..ma si attacca tutto al palato!!! Il mio consiglio resta comunque quello di assaggiare tutto, perchè i gusti son gusti!!! 🙂

Gnam Gnam!!!