Eccomi qui, nel mio baneamato paese..

Sono arrivata a Mahdia quando mi avevano detto che avrei lavorato ad Hammamet e questo mi ha fortemente sconfortato per i primi giorni..anche perché arrivando alle 3 di notte si spera di trovare un bel lettuccio che ti aspetta, e non subito una camera staff con letto a castello e zero spazio per i mille bagagli!! Per fortuna il mio angelo custode é venuto a consolarmi e a tirarmi su di morale.. lui lavora ad Hammamet 😦 !!!!

Ho già lavorato in questo villaggio (di cui per adesso non faccio il nome perché non so se posso) nel 2006, nella mia prima stagione da assistente turistica e quindi già dal giorno dopo sono operativa… il villaggio é cambiato in meglio e in una riunione ufficiale vengo presentata al resto dello staff..che vergogna!!!! La mia responsabile mi dice che saro’ itinerante nei diversi hotel e non fissa qui in villaggio..e questo mi rallegra un sacco..fino a quando scopro che dovro’ fare un giorno si e uno no il viaggio mahdia-hammamet, 260km andata/ritorno per andare in assistenza negli hotel lassu in attesa di un eventuale trasferimento.. ma capite cosa questo voglia dire?? che metto in pericolo la mia vita a giorni alterni in queste strade guidate da pazzi furibondi!!! E se questo trasferimento non ci sarà? meglio non pensarci.. L’altro giorno ho fatto per la prima volta il viaggio da sola..non mi sono neanche persa!!!! Sono arrivata talmente sfatta la sera in hotel qui dove alloggio che il letto a castello mi pareva pure comodo!!!

In ogni caso, smetto di lamentarmi..almeno qui fa sempre caldo..ieri giorno libero ad Hammamet tra mare e piscina, prima abbronzatura effettuata!! ora non resta altro che aspettare il prossimo venerdi, magari in attesa di un trasferimento!!!

Tutto bene comunque, non vi preoccupate per me, sto bene!