Siccome l’Harissa è facile da preparare anche in casa, e, visto che secondo me merita un sacco, ecco la ricetta!!!!

Harissa 

Ingredienti:
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio di semi di carvi
  • 1 cucchiaio di coriandolo in polvere
  • menta
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 250gr di peperoncini rossi piccanti
  • sale
  • 1/2 cucchiaino di cumino
  • 1 limone

Preparazione:

Come prima cosa pulite bene i peperoncini, eliminando il picciolo ed i semi, aprendoli lateralmente.
Metteteli a bagno in un filo d’acqua fredda e il succo di mezzo limone, e lasciateli ammollo per circa 1 ora.
Trascorsa l’ora, scolate bene i peperoncini e lasciateli asciugare un po’. A questo punto non resta che pestare tutti gli ingredienti in un mortaio di marmo o in un mixer, aggiungendo l’olio a filo in quantità sufficiente per ottenere una pasta omogenea.
Pestate fino ad amalgamare il tutto e otterrete una crema densa. A questo punto aggiungete il succo di mezzo limone, usando l’accortezza di filtrarlo, e salate leggermente.
(la ricetta è presa da: cookaraund.com)
Annunci

Oggi mi sono accorta di una grandissima dimenticanza che ho fatto parlando di cucina tunisina.. Infatti non ho mai parlato dell’Harissa, la cosa più piccante e più buona che io abbia mai assaggiato in vita mia!!!

 L’harissa è un condimento, o meglio, una salsa tipica della cucina nordafricana ed in particolare di quella tunisina. Nei diversi paesi gli ingredienti secondari possono variare, ma i componenti fondamentali rimangono sempre peperoncino, aglio ed olio.

L’harissa piccante può essere usata in mille modi ed è sempre eccezionale!!! Eccone alcuni certificatamente sperimentati (da me;) )..

Schiacciata con la forchetta con un po’ di tonno diventa insuperabile e resa un po’ più liquida, sciogliendola nell’acqua di cottura della pasta, diventa un ottimo condimento per gli spaghetti! Spalmata su delle fettine di pane arrostito le trasforma in bruschette dal sapore hot.. Si può usuare per insaporire le uova, formaggi stagionati e verdure arrostite… insomma, l’inventiva culinaria qui aiuta molto!!!

In 2 parole…

Gnam Gnam!!!

La cucina tunisina è un misto di cucine europee, orientali e delle tradizioni culinarie dei popoli del deserto. La presenza di spezie forti gli deriva dalle vicine nazioni affacciate sul Mediterraneo e dalle molte civiltà che hanno dominato il territorio tunisino – i Fenici, i Romani, gli Arabi, i Turchi, i Francesi e i Berberi nativi. A differenza di altre cucine nord-africane, la cucina tunisina è molto speziata e piccante.

Esiste a questo proposito una leggenda  che narra di una donna anziana che diceva che un uomo poteva giudicare l’amore della moglie dalla quantità di peperoncino piccante utilizzato nella preparazione dei piatti. Se il cibo diventava blando, allora un uomo poteva sospettare che la moglie non l’amasse più.  🙂

Gli ingredienti base della cucina tunisina sono la carne d’agnello e di montone, il pesce, le uova, la semola di grano e le verdure..il tutto cucinato con molta fantasia e ovviamente, con tantissime spezie!!

cous.jpgasdfjdj.jpg

  

..da leccarsi i baffi!!!